Ascolta e leggi il testo di Tatuaggi degli Psicologi & Ariete

0

Gli Psicologi, duo composto da Drast e Lil Kaneki, hanno sfornato un’altra perla dal titolo Tatuaggi, incisa con la collaborazione di Ariete, emergente cantautrice laziale classe 2002. Il singolo è disponibile da mercoledì 16 settembre 2020 su Bomba Dischi.

Leggi il testo e ascolta questa meravigliosa canzone, scritta dai tre interpreti e prodotta da Drast, che ha avuto modo di collaborare con Arianna Del Giaccio, alias Ariete, nel brano Riposa In Pace, racchiuso nell’EP d’esordio Spazio, pubblicato lo scorso 15 maggio.

Già interpretata dal vivo dal trio qualche settimana prima della release, esattamente il 4 settembre a Galzignano Terme, la traccia parla di un rapporto in crisi con una persona che fa star male i protagonisti, lasciando cicatrici e un vuoto immenso.

copertina brano tatuaggi

Tatuaggi Psicologi Testo

downloadDownload su: AmazoniTunes

[1a Strofa: Drast]
Sei la neve sui Campi Elisi
Io ti sorrido se tu mi sorridi
Mi hai regalato nuove cicatrici
Le coprirò con nuovi vestiti
Vivo da solo da un paio di mesi
Ma era meglio restare bambini
Per giocare senza stare stesi
E litigare rimanendo amici
Questa notte dormo nel letto di un ospedale
Solo per vedere se mi passerai a trovare
Dicono che se non salti non riesci a volare
E salirò più in alto solamente per provare
Ho più sigarette che persone al mio fianco
Ultimamente sto provando a smettere di fumare
Da quando non ci sei passo le mie notti in bianco
E ultimamente sto provando a smettere di respirare

[Rit.: Drast]
Quanto tempo per dimenticarmi delle notti in strada fermi a guardarci
Più che sbagli siamo tatuaggi, più che sbagli siamo tatuaggi
Quanto tempo per dimenticarmi del male che hai fatto in tutti questi anni
Più che sbagli siamo tatuaggi, più che sbagli siamo tatuaggi

[2a Strofa: Lil Kaneki]
Più che sbagli siamo tatuaggi e
Sono così grandi, riesco a confrontarli ma
Con le bugie ho sempre pensato che
Ci sia sempre un fondo di verità
Prendimi per come sono oppure no
Perché mi hanno sempre lasciato giù a metà strada
Se mi guardo indietro vedo resti di un brutto sogno
Mica di una carta prepagata
E sono stanco di cercarti tra i vetri rotti della mia piazzetta
E sono stanco di cercarmi tra i bicchieri bevuti spesso troppo in fretta
E se domani vorrai starmi lontano mi scontrerò con la tua mano
A volte due anime unite fanno più chiasso di tutte ‘ste note suonate col piano

[Rit.: Drast]
Quanto tempo per dimenticarmi delle notti in strada fermi a guardarci
Più che sbagli siamo tatuaggi, più che sbagli siamo tatuaggi
Quanto tempo per dimenticarmi del male che hai fatto in tutti questi anni
Più che sbagli siamo tatuaggi, più che sbagli siamo tatuaggi

[3a Strofa: ARIETE]
E cerco nel letto un ricordo lontano
Come l’anno scorso mi tenevi per mano
E ora non ci chiamiamo e non sei più mio (mio, mio, mio)
Ed il tempo perso a giurarci in eterno
È inciso per sempre sopra la mia pelle
Come tatuaggi che non vanno via (via, via)
Ma ti ricordi?
Quanto tempo per dimenticarmi delle notti in strada fermi a guardarci
Più che sbagli siamo tatuaggi, più che sbagli siamo tatuaggi

[Conclusione: Drast]
Quanto tempo per dimenticarmi del male che hai fatto in tutti questi anni
Più che sbagli siamo tatuaggi, più che sbagli siamo tatuaggi
Quanto tempo per dimenticarmi del male che hai fatto in tutti questi anni
Più che sbagli siamo tatuaggi, più che sbagli siamo tatuaggi