Pubblicità Aci “Vieni via con me”: il video e la canzone dello spot trasmesso da fine giugno

2

pubblicità aci 2020

Da fine giugno 2020 viene trasmesso in tv il nuovo spot Aci (Automobile Club d’Italia) denominato “Vieni via con me“, come sentiamo verso la fine della campagna, la cui voce narrante recita: “Ehi, impara dal passato. Vedi dove andare. Apri quella porta. Accendi il tuo motore. Allaccia la cintura. Stringiti al voltante e vieni via con me.”

Vai direttamente al titolo della canzone

In sottofondo sentiamo una bella, dolce e datata canzone, della quale si parla appena dopo il video di questa pubblicità, che come recita la descrizione, vuol dare fiducia agli italiani e indicare la mobilità quale motore della ripresa del nostro paese.

Il titolo della canzone è:

Plaisir D’Amour, una famosa romanza composta attorno al 1785 da Jean-Paul-Égide Martini su parole di Jean-Pierre Claris de Florian, ma la versione dello spot è opera di Ferdinando Arnò, produttore e fondatore dell’etichetta Quiet, please! e per quel che possa valere, si intitola Possibly Mine. Arnò ha preso parte del testo di Possibly Mine dei Common Mama, band inglese ideata proprio da Arnò, che ha anche riarrangiato la citata canzone.

Ecco parte del testo:

She shed a smile, my shortcut to the sky
A slice of paradise
The kind that I can look until the day I go blind

Essendo stata creata appositamente per la campagna, è forse meglio che vi togliate dal cuore di poterla ascoltare integralmente o effettuarne il download, perché in genere questo genere di pezzi non vengono rilasciati. C’è tuttavia da dire che non è sempre così: mi viene in mente ad esempio la recente Pubblicità Foxy. Vista grande richiesta, a inizio 2019 si decise di rilasciare la versione completa del brano, che da un bel po’ di tempo faceva da colonna sonora alle campagne di quel brand.

Tornando alla canzone Plaisir D’Amour, una delle preferite della regina Maria Antonietta, che amava dilettarsi col canto, l’arpa e il clavicembalo, ne sono state incise innumerevoli cover. A cantarla ci hanno pensato anche il nostro Franco Battiato, Andrea Bocelli, Brigitte Bardot, Joan Baez, Nana Mouskouri, Karen Allyson e Charlotte Church, ma è anche stata utilizzata nel film Love Affair del 1939, cantata da Irene Dunne, e nel film The Heiress del 1949, suonata e cantata dal personaggio di Montgomery Clift, Morris. La canzone è stata eseguita anche (da un coro di bambini) in un episodio del 2001 della serie televisiva Band of Brothers. La melodia fu riutilizzata per “My Love Loves Me” di Anita Carter e per la celebre “Can’t Help Falling in Love”, eseguita, tra gli altri, da Elvis Presley, anche se con testo differente.

Quindi, nonostante sia stato scritto nel XVIII secolo, il brano è stato interpretato anche in epoche moderne, arrangiato sotto forma di musica pop e con testi diversi e in inglese.

Testo

Plaisir d’amour ne dure qu’un moment
Chagrin d’amour dure toute la vie

J’ai tout quitté pour l’ingrate Sylvie
Elle me quitte et prend un autre amant

Plaisir d’amour ne dure qu’un moment
Chagrin d’amour dure toute la vie

Tant que cette eau coulera doucement
Vers ce ruisseau qui borde la prairie

Je t’aimerai me répétait Sylvie
L’eau coule encore. Elle a changé pourtant

Plaisir d’amour ne dure qu’un moment
Chagrin d’amour dure toute la vie

Traduzione

La gioia dell’amore non dura che un momento,
La pena d’amore dura tutta la vita.

Ho lasciato tutto per l’ingrata Silvia,
E lei mi lascia e prende un altro amante.

La gioia dell’amore non dura che un momento,
La pena d’amore dura tutta la vita.

“Finché quest’acqua scorrerà lentamente
Verso quel ruscello che costeggia il prato

Io ti amerò”, mi ripeteva Silvia.
L’acqua scorre ancora. Lei invece è cambiata.

La gioia dell’amore non dura che un momento,
La pena d’amore dura tutta la vita.