Linea 77, Absente Reo: testo e video ufficiale

0

Absente Reo è il quarto singolo dei Linea 77 estratto dal nuovo album Oh! pubblicato il 17 febbraio 2015.

Dopo i precedenti L’involuzione della specie, Io sapere poco leggere e Presentat-Arm!, la rock metal band torinese ha rilasciato il video ufficiale che accompagna questa canzone estratta dal disco che ricordiamo, propone altre sei tracce, nello specifico Luce, Divide et impera (feat. Enigma), Caos, Come stanno veramente le cose, Zero e Non esistere (feat. Franz Goria).

Questa canzone è stata composta sette anni fa negli Stati Uniti, e solo adesso è stata inclusa in un progetto discografico, il settimo in studio del gruppo formato da Nitto, Dade, Chinaski, Paolo, Maggio e Tozzo. L’inedito è’ una critica nei confronti della società moderna, sempre più ipnotizzata da internet ed i social network.

Il filmato è stato diretto da Davide “AntiAnti” Pavanello, e vede la partecipazione di Elio, quello de Le Storie Tese per intenderci.

Per vedere questo simpatico videoclip cliccate sull’immagine sottostante, mentre a seguire potete leggere le parole che compongono il brano.

absente-reo-video-linea77

Testo Absente Reo – Linea 77 (l’album Oh! è disponibile su Amazon nel formato CD e Vinile)

Insulse morali, inopportuni sguardi, impressi in una vecchia polaroid.
Rivivono i ricordi rinchiusi nei cassetti, dimenticati per decenni.
E non importa chi eri, non importa chi sei, importa solo chi diventerai.
Arriva l’uragano state pronti alla fuga!
È troppo tardi oramai!

Absente reo
in assenza del colpevole il colpevole sei tu!
Absente reo
inchiniamoci davanti all’avvenire!
Absente reo

Passiamo il tempo libero a spiare il tempo libero degli altri, sopra schermi piatti,
e critichiamo i vecchi per aver creato un mondo sbagliato, poi scattiamo selfie al funerale di un amico.
Immobili restiamo come i quadri di una stanza, aspettando quel qualcosa che ci manca.
il progresso richiede il continuo consumo.
La differenza tra vita e respiro.

Forse ti sei scordato che
la differenza tra vita e respiro è la distanza tra ultimo e primo.
Siamo cause e conseguenze di scelte illogiche.
la differenza tra vita e respiro è la distanza tra ultimo e primo,
tra ultimo e primo
tra sorte e destino
esiste un dato di fatto.
Scegli di non scegliere mai!
Arrampicati a specchi scaliamo grattacieli senza sapere perché.
Forza mettevi in fila, al banco dei pegni, vendete coerenza, comprate pietà.
Arriva l’uragano state pronti alla fuga!
La vita è la verità!

Absente reo
in assenza del colpevole il colpevole sei tu!
Absente reo
inchiniamoci davanti all’avvenire!
Absente reo

Passiamo il tempo libero a spiare il tempo libero degli altri, sopra schermi piatti,
e critichiamo i vecchi per aver creato un mondo sbagliato, poi scattiamo selfie al funerale di un amico.
Immobili restiamo come i quadri di una stanza, aspettando quel qualcosa che ci manca.
il progresso richiede il continuo consumo.
La differenza tra vita e respiro.

Forse ti sei scordato che
la differenza tra vita e respiro è la distanza tra ultimo e primo.
Siamo cause e conseguenze di scelte illogiche.
la differenza tra vita e respiro è la distanza tra ultimo e primo,
tra ultimo e primo.