Ascolta La Strada Mi Chiama Remix di Neves17 feat. Wayne Santana, Fred De Palma & Boro Boro

0


La Strada Mi Chiama di Neves17 ft. Wayne Santana, da venerdì 31 luglio 2020 è disponibile nel remix con la collaborazione di Boro Boro e Fred De Palma. Leggi il testo e guarda il lyric video sopra.

Della prima versione, pubblicata lo scorso 20 maggio, è rimasto il ritornello e poco altro. La nuova versione propone due strofe nuove di zecca scritte e interpretate dai due nuovi ospiti. La produzione resta ovviamente del napoletano Dat Boi Dee.

Link Sponsorizzati

 La Strada Mi Chiama Remix

Testo La Strada Mi Chiama Remix

downloadDownload su: AmazoniTunes

Dat Boi Dee, vamos pa la banca

[Neves]
E la strada mi chiama: “Figlio di puxxana”
Non vedi che sono rimasto senza anima
La moda è italiana, il vestito rosso di Prada
Adesso non ho più la mia città


E la strada mi chiama: “Figlio di puxxana”
Non vedi che sono rimasto senza anima
La moda è italiana, il vestito rosso di Prada
Adesso non ho più la mia città

[Boro Boro]
La strada mi ama, mi chiama, mi lama e infama la serpe
Mi habla la noche, mi toglie la voce, quello che da si riprende
Ho fatto todo per dinero, quando qua non c’era niente
Ora siam qualcuno in meno, il cielo prega le sue guerre
Rock’n’roll, iskido, i miei g, yeh
Ho una glock, 20 click, dentro i jeans, yeh
Vieni qui, amami, odiami, yeh
Per ogni nemico che piange al suo funerale rosso sangre

[Neves17]
E per le strade di Rio ho un affare con Dio
Lei mi controlla, controlla il demone mio
Al funerale mio, nero Balenciaga
Non è mica un addio, ma-mas que nada

[Ritornello: Neves17]
La strada mi chiama: “Figlio di puxxana”
Non vedi che sono rimasto senza anima (De Palma)
La moda è italiana, il vestito rosso di Prada
Adesso non ho più la mia città



[Fred De Palma]
La strada mi chiama, rispondo
Le origini non me le scordo
Non sentirò mai le vertigini anche se sarò sulla cima del mondo
Sono lo stron*o che non ti richiama
Vestito rosso di Dolce e Gabbana
So riconoscere bene chi infama
Ho un flow della madonna tu della madama
Uebecita brilli più degli anelli che, hai alle dita
Il tempo vola dentro sto Patek Philippe
No, no non presentarmi la tua tipa
Che ce l’ho già in rubrica, yeh, yeh

[Wayne S.]
Vestito rosso, Valentino, Jeremy Scott la mia Moschino
Per questi soldi siamo shooter (Ba-bang)
Ti vedo stanco, non hai scuse, no, no (Rrrrah)

[Neves]
La strada mi chiama: “Figlio di puxxana”
Non vedi che sono rimasto senza anima
La moda è italiana, il vestito rosso di Prada
Adesso non ho più la mia città