Irene Grandi – A memoria: testo + video ufficiale (nuovo singolo)

0

A memoria è il terzo singolo di Irene Grandi estratto dall’album Un Vento Senza Nome, decimo album della cantautrice fiorentina, disponibile dal 12 febbraio 2015 per Sony Music, mentre l’artista era impegnata a Sanremo con la title track, piazzandosi al 12º posto nella classifica della sezione Campioni.

Dopo la canzone Un vento senza nome e Casomai, in rotazione radiofonica rispettivamente da giovedì 12 Febbraio e da venerdì 15 Maggio 2015, è il momento di questo bel pezzo co-scritto con Cristina Donà e Saverio Lanza, che viene invece trasmesso dalle emittenti radiofoniche nazionali dal 9 ottobre 2015.

La traccia d’apertura del disco, è un brano pop raffinato e dolce, che valorizza al meglio la voce di Irene Grandi. Quando si conoscono a memoria tutti i piccoli gesti e i particolari di una persona non ci sono dubbi: è vero amore.

Immagino che prossimamente, verrà reso disponibile il video che accompagna l’inedito, che nell’attesa potete ascoltare cliccando sull’immagine sottostante, dopo la quale trovate le parole che lo compongono.

Aggiornamento: è disponibile da giovedì 15 ottobre 2015, il video ufficiale che accompagna il bel singolo di Irene Grandi intitolato A Memoria. Per gustarvi il filmato cliccate sull’apposito link.

Un-Vento-Senza-Nome-cd-cover-irene-grandi

A memoria testo – Irene Grandi (Digital Download)

A memoria ti saprei dire quante ciglia hai
qual è il loro suono quando chiudi gli occhi prima di dormire
io ti sto a guardare
a memoria saprei raccontare quali sono i gesti dentro al tuo mattino
quando ti vesti in mezzo ad uno sbadiglio provo ad immaginare
cosa stai pensando
a memoria potrei disegnare la tua faccia assorta
mentre stai leggendo hai quell’espressione di chi sa viaggiare
di chi sa arrivare

A memoria saprei ritornare sulla strada che porta verso te
e non è paura di restare sola, ma la gioia immensa di volerti ancora
dalla memoria vorrei cancellare tutte quelle volte che ci siam traditi
e con le parole ci siam fatti male solo per il gusto di ferirsi
poi ti giri mi guardi sorridi e sei la luna piena
dove io ti vengo a cercare
e poi possiamo ancora salire

(A memoria ti saprei dire quante ciglia hai
qual è il loro suono quando chiudi gli occhi prima di dormire
io ti sto a guardare)

E a memoria potrei disegnare la tua faccia assorta
mentre stai leggendo hai quell’espressione di chi sa viaggiare
tu mi fai salire e mi fai arrivare

Sulla luna piena
dove stiamo atterrando proprio
questa sera
su di un’immensa luna piena
tu mi fai salire
e mi fai arrivare
dove io ti vengo a cercare
e noi… vi saluteremo tutti
questa sera
dalla sua grande schiena
tu mi fai salire
e mi fai arrivare
dove io ti vengo a cercare
dove io ti vengo a cercare
e forse da così lontano
e forse da così lontano
anche da così lontano

A memoria ti saprei dire quante ciglia hai
qual è il loro suono quando chiudi gli occhi prima di dormire
io ti sto a guardare.