Enrico Ruggeri – In un paese normale: video ufficiale e testo

0

 

Aggiornamento: eccolo il video ufficiale del nuovo singolo di Enrico Ruggeri battezzato In Un Paese Normale. Il filmato è stato diretto e montato da Moreno Pirovano, e come detto precedentemente, vede la presenza di Ale e Franz, al secolo Alessandro Besentini e Francesco Villa, una coppia di attori comici milanesi. Potete vederlo in apertura (in alto).

10 luglio 2014
Frankenstein-2-0-cd-cover

In un paese normale è il titolo del nuovo singolo del cantautore Enrico Ruggeri, secondo estratto dall’album Frankenstein 2.0 rilasciato lo scorso 18 marzo.

Dopo “L’Onda”, arriva questa significativa canzone, uno dei 3 inediti contenuti nell’ultima fatica discografica, che entrerà in rotazione radiofonica a partire da domani, venerdì 11 luglio 2014.

Il brano In un paese normale, come del resto L’Onda e molti altri pezzi contenuti nel nuovo lavoro del cantautore milanese, denuncia in maniera cruda e diretta, la situazione che l’Italia sta vivendo da ormai parecchio, troppo tempo.

Si tratta di canzone d’amore nei confronti della penisola, attraverso la quale Ruggeri esprime il disprezzo verso coloro i quali l’hanno ridotta in questo stato. L’artista ha anche girato il videoclip ufficiale, e per l’occasione ha chiamato Ale e Franz. Il filmato vuole raffigurare la triste situazione dell’Italia, attraverso immagini dissacranti, dove i cattivi sono i fondatori ed i gestori delle banche, e non chi le rapina. I colpevoli sono i cosiddetti gentiluomini, ben vestiti e con rassicuranti sguardi, che ben nascondono il loro vero intento: danneggiare la gente comune.

Sarà insomma un video che farà discutere non poco, che al momento in cui scrivo non è ancora disponibile. Quando lo sarà non esiteremo ad aggiornare l’articolo.

Nell’attesa potete ascoltare l’audio, vedere il video di un’esibizione live al Teatro Nuovo di Milano lo scorso 24 marzo, e leggere le parole che compongono il nuovo brano di Enrico Ruggeri.

Ascolta l’audio

Video Live

Testo In Un Paese Normale – Enrico Ruggeri
In un paese normale,
c’è chi dovrebbe pagare il conto
e si dovrebbe cambiare davvero sperando di fare in tempo
e ci vorrebbe una legge speciale
per un paese normale
tra le ferite curate a sale,
in un paese normale
ci si potrebbe guardare in faccia
di chi ha venduto le nostre città non dovrebbe restare traccia
e nascerebbe una nuova morale
in un paese normale
tra le ferite curate a sale
e allora grida il tuo nome
gridalo in faccia al vento
prima che il fuoco dei sogni perduti diventi per sempre spento
e allora grida il tuo nome
perchè ti senta il mondo
e allora grida
grida
In un paese normale c’è chi decide non è chi prende la dignità della gente che vive lavora nessuno vende
e ci vorrebbe una mano speciale per un paese normale
tra le ferite curate a sale
e allora grida il tuo nome gridalo in faccia al vento
prima che il fuoco dei sogni perduti diventi per sempre spento
e allora grida il tuo nome
perchè si sciolga il pianto
e allora grida
grida
ci vorrebbe una legge speciale
per un paese normale
tra le ferite curate a sale
e allora grida il tuo nome
gridalo in faccia al vento
prima che il fuoco dei sogni perduti diventi per sempre spento
e allora grida il tuo nome
perchè si sciolga il pianto
e allora grida grida grida