Canova – Lento Violento: audio e testo del comeback

0

Rilasciato venerdì 22 novembre 2019, Lento Violento è un singolo dei Canova prodotto da Simone Benussi, in arte Mace e da Andrea Venerus, che segna il ritorno in grande stile del gruppo indie pop milanese capitanato da Matteo Mobrici. Il testo e l’audio.

Si tratta di un ironico e simpatico brano, scritto da Matteo e nato in pochissimo tempo, senza alcuna necessità di apportare correzioni musicali o testuali. L’inedito dovrebbe essere incluso nel futuro terzo album del gruppo, successore di Vivi per sempre, pubblicato lo scorso marzo, debuttando al quarto posto nella classifica relativa ai dischi più venduti nella penisola.

copertina canzone lento violento

Canova – Lento Violento testo

downloadDownload su: AmazoniTunes

Uhuhuhuhuh uhuhuhuh

Ho sognato Lana Del Rey
cenavamo e pagava lei
guardavamo insieme un video porno
ma poi il resto non me lo ricordo
mi sveglio non mi alzo mai
a 30 anni come ca**o stai?
allo specchio non mi riconosco
ma alla fine dico tutto a posto.

E le donne mi vogliono bene perché poi so farmi lasciare
gioco un po’ alla Play
ci provo con lei
e la musica è troppo veloce e non riesce più a farmi ballare
porto fuori il cane
cado dalle scale
mi sento lento (uhuhuhuh)
mi sento lento (uhuhuhuh)
mi sento lento (uhuhuhuh)
mi sento lento (uhuhuhuh).

Un chilometro all’ora
per uscire di casa ci metto mezz’ora, nessuno lavora
mi guarda un po’ male anche quella signora, si sente un po’ sola
già mi sale la noi ogni giorno a quest’ora
come quando andavo a scuola (uhuhuhuh)
e se non metto il boost non mi sveglio mai
non mi riprendo più, finirò nei guai
mi serve un’auto blu, quanti soli hai?
mi ascolto sempre i Pooh quando te ne vai.

E le donne mi vogliono bene perché poi so farmi lasciare
gioco un po’ alla Play
ci provo con lei
e la musica è troppo veloce e non riesce più a farmi ballare
porto fuori il cane
cado dalle scale
mi sento lento (uhuhuhuh)
mi sento lento (uhuhuhuh)
mi sento lento (uhuhuhuh)
mi sento lento (uhuhuhuh).

E le donne mi vogliono bene perché poi so farmi lasciare
gioco un po’ alla Play
ci provo con lei
e la musica è troppo veloce e non riesce più a farmi ballare
porto fuori il cane
cado dalle scale
mi sento lento (uhuhuhuh)
mi sento lento (uhuhuhuh)
mi sento lento (uhuhuhuh)
mi sento lento (uhuhuhuh).


Ascolta su: