Capo Plaza – Ho Fatto Strada: audio e testo del nuovo brano

0

Pubblicato il 22 novembre 2019, Ho Fatto Strada del rapper salernitano Luca D’Orso, in arte Capo Plaza, scritto di suo pugno e prodotto dal fidato Francesco Avallone, meglio conosciuto come AVA.

Il testo e l’audio della nuova contagiosa canzone, che sta letteralmente facendo impazzire i fan del rapper classe 1998, che in questo pezzo dice di aver fatto strada. E come dargli torto?

copertina canzone Ho Fatto Strada

Capo Plaza Ho Fatto Strada testo

downloadDownload su: AmazoniTunes

Woh, woh, woh, yah
Ok

Grazie alla strada ho fatto strada
Soltanto lei ha visto le lacrime scendere da questi occhi
La strada giusta o sbagliata
O ti perdi in una busta, oppure prendi tutto a morsi
Pla-Pla-Pla-Pla-Pla-Pla-Plaza
“Fai una foto o una chiamata”, ma non chiedon’ come sto
Sta vita è bella e pure amara
L’asfalto scotta, sì è il Sahara
Vieni nella giungla urbana.

Sono in gara (gara)
Questi cosa fanno per la fama? (fama) Yei
Sono in para (para)
Sto pensando a fare nuova grana (grana, yei)
E un flashback in ‘ste sere
Il suono delle sirene
Spero che finisce bene, yei
Parlo in slang, non comprendi
Non parlo con questi vermi
Dici di no, non vedermi, yeah
Oh mio Dio (Oh mio Dio), lo sappiamo io e l’amico mio (l’amico mio), yah
Oh mio Dio (Oh mio Dio), per la strada, per la strada, yeh

Grazie alla strada ho fatto strada
Soltanto lei ha visto le lacrime scendere da questi occhi
La strada giusta o sbagliata
O ti perdi in una busta, oppure prendi tutto a morsi
Pla-Pla-Pla-Pla-Pla-Pla-Plaza
“Fai una foto o una chiamata”, ma non chiedon’ come sto
Sta vita è bella e pure amara
L’asfalto scotta, sì è il Sahara
Vieni nella giungla urbana
Ok.

Qualcosa non quadra
Non mi fermo fino a quando non ho quadri in casa
Corriamo sopra un Abarth (skrt, skrt), derapa
Grazie alla strada ho fatto strada
Io non credo a nada, yei
Fuck la polì’, fumo lei
Sono su una panca ancora se hai problemi vieni, ehi ehi (ehi)
Fuck la polì’, free the guys
No, non ci avrete mai, occhi giappo, samurai

Ho preso quello che volevo (quello che volevo)
Ora il limite non è più il cielo (no, no), yah
Ho amici in meno (ho amici in meno)
Ma ringrazio per quello che ho adesso

Dalla strada per la strada
Soltanto lei ha visto le lacrime scendere da questi occhi
La strada giusta o sbagliata
O ti perdi in una busta, oppure prendi tutto a morsi
Pla-Pla-Pla-Pla-Pla-Pla-Plaza
“Fai una foto o una chiamata”, ma non chiedon’ come sto
Sta vita è bella e pure amara
L’asfalto scotta, sì è il Sahara
Vieni nella giungla urbana
Ok.


Ascolta su: