Amedeo Minghi torna con Navi O Marinai: guarda il video (con testo)

Navi O Marinai è il comeback del cantautore romano Amedeo Minghi, rilasciato il 26 marzo 2021 su LEAD RECORDS. Il testo del brano, è stato scritto a quattro mani con Andrea Montemurro, come del resto la musica, gli arrangiamenti e la produzione sono opera di Mario Zannini Quirini, grande amico e storico collaboratore di Amedeo, che produsse la canzone sanremese “Vattene Amore” e le musiche della serie fantasy Fantaghirò per l’album di successo “I ricordi del cuore”. Il brano sarà racchiuso in un nuovo album di inediti che parleranno di amore per la vita, per il prossimo e per le future generazioni, sul quale i tre artisti stanno lavorando da tempo

In un momento così difficile, Minghi vuol tracciare una via da percorrere, per trovare nuova linfa dentro noi stessi: il singolo è un brano di rottura, elegante e sinuoso, con la pretesa di essere una seria ed attenta riflessione, appunto, sul periodo storico che stiamo vivendo, ma anche, e forse soprattutto, sul senso della vita in generale. La canzone è una visione incoraggiante e coraggiosa, in cui è il momento di scegliere se essere un protagonista della propria vita o subire passivamente la pressione e le incertezze che la vita stessa ci palesa.

La canzone è accompagnata dal video ufficiale diretto da Michele Vitiello, con la consulenza di Niccolò Carosi. Nel filmato, l’artista classe 1947 ha deciso di essere esclusivamente interprete e non protagonista.

 

Riguardo questa release, Amedeo ha detto: “In tempi come questi, non è facile stare in video o rilasciare interviste; siamo arrovellati da dubbi e fragilità; questa canzone è una presa di incoscienza del tutto necessaria per tornare a sognare: una sorta di abbraccio, di quelli che ci davamo una volta, senza paura“.

copertina brano navi o marinai

Amedeo Minghi, Navi O Marinai Testo

downloadDownload su: Amazon – Ascolta su: Apple Music

[Strofa 1]
Saremo vinti o vincitori scrutandoci allo specchio
Prede o predatori con le ali nel cassetto
Storti dal vento che passava di qua
Fermi a guardare gli anni volare via senza pietà

[Strofa 2]
Saremo sogni o sognatori nascosti dietro al mondo
Navi o marinai che non andranno a fondo
Dispersi nel vivere che ci ha sbiadito l’età
Schiusi nell’apice della mediocrità

[Ritornello 1]
Saremo vinti o vincitori
Sogni o sognatori
Giochi o giocolieri
Navi o marinai
Saremo i vinti o vincitori
Sogni o sognatori
Giochi o giocolieri
Navi o marinai

Troppi ne ho visti arrendersi
Per trenta soldi svendersi
Vittime ignare della fragilità
Le ali non si perdono
Se ci riprovi tornano
Sei tu la fortuna che ti sosterrà

[Strofa 3]
Saremo sogni o sognatori, inutili pupazzi
Ombre di noi stessi quando eravamo ragazzi
Basterà vivere ognuno nella sua utopia
Fumetti apatici in attesa di una magia

[Ritornello 2]
Saremo vinti o vincitori
Sogni o sognatori
Giochi o giocolieri
Navi o marinai
Ma siamo santi viaggiatori
Comparse e non più attori
Incauti faccendieri
Confusi marinai

[Ritornello 3]
Saremo vinti o vincitori
Sogni o sognatori
Giochi o giocolieri
Navi o marinai
Ma siamo santi viaggiatori
Comparse e non più attori
Incauti faccendieri
Illusi marinai

[Outro]
Saremo vinti o vincitori
Sogni o sognatori
Giochi o giocolieri
Navi o marinai

Impostazioni privacy