Spotify, scomparsa una funzione dall’app, il motivo dietro la scelta? E’ una richiesta di Adele

0

Da Spotify è scomparsa una famosa funzione dell’app. Il motivo è dietro una richiesta di Adele.

Adele Spotify
Adele – Nuovecanzoni.com

Spotify è un servizio musicale svedese che da la possibilità ai suoi utenti la possibilità di ascoltare tramite lo streaming on demand canzoni di artisti ed etichette discografiche indipendenti, tra cui raffigurano major come Sony, Universal,EMI e Warner.

Il servizio è disponibile sia gratuitamente  sia in versione a pagamento usufruendo di un abbonamento con alcuni vantaggi esclusivi.

Spotify accoglie la richiesta di Adele

Nata come una start up a Stoccolma in Svezia, dall’azienda Spotify Ab, l’app nasce nel 2006 da un azienda fondata da Daniel Ek e Martin Lorentzon.

Spotify viene distribuita al pubblico nel 2008 e per accedere gratuitamente bisognava essere invitati. Dopo alcuni problemi legati alla privacy e ad alcuni virus viene realizzata versione più sicura, sia nella modalità Free (gratuita) e Premium (abbonamento).

La versione Free da la possibilità all’utente di accedere con un account Facebook o Spotify, in questo modo potrà ascoltare musica illimitatamente con l’interruzione da parte di pubblicità e può passare da un brano all’altro di una playlist fino a sei volte in un’ora.

Adele Spotify
Adele su Spotify – Nuovecanzoni.com

Nella versione Premium, invece, l’utente ha la possibilità di ascoltare musica senza pubblicità e può passare da un brano all’altro illimitatamente navigando sull’app anche in modalità offline.

In Italia, a breve sarà disponibile una funzionalità, già sperimentata negli Stati Uniti e in altri Paesi che darà la possibilità di avere a disposizione i testi delle canzoni sulla piattaforma musicale.

Questo sarà reso possibile grazie alla collaborazione con Musixmatch che renderà possibile la lettura del testo durante l’ascolto della canzone.

LEGGI ANCHE –> Spotify: i testi dei brani disponibili anche in Italia

Adele: la richiesta all’app di musica

Spotify ha rimosso l’impostazione in automatico della riproduzione di un album. Tale decisione è avvenuta a seguito della richiesta da parte della cantante Adele in occasione dell’uscita del suo nuovo disco 30.

La richiesta è stata fatta, come spiega l’artista, perché la tracklist del suo nuovo album è stata decisa secondo l’ordine di inserimento delle tracce per seguire un percorso di vita che la stessa Adele e la sua casa discografica ha meticolosamente deciso di raccontare attraverso le sue canzoni.

La decisione della cantante avrà ripercussioni soltanto per quanto riguarda gli utenti Premium. Alcuni utenti si sono detti contenti per questa scelta mentre per altri è indifferente.

Seppur Spotify ha accolto la richiesta della star musicale, l’utente potrà decidere di ascoltare l’album in modo casuale accedendo sulla schermata Ora in riproduzione e cliccare sull’apposito pulsante per la riproduzione causale.