Spot 3 Unlimited 60: titolo canzone della pubblicità

0

Da qualche giorno è in rotazione la pubblicità 3 Unlimited 60, quella che recita “nessuno quando nasce pensa che i serpenti siano pericolosi, che solo le femmina amano le Barbie, che i maschi non piangono mai e che i pesci non sanno parlare. Siamo nati per sognare, per sfidare l’impossibile. Dimentica quello che sai, che hai visto o pensato finora. Via le regole, le formule, prova a immaginare tutto da zero, reinventare il domani, a guardare con occhi nuovi il mondo, un mondo dove dietro ogni angolo c’è una nuova avventura e un nuovo potenziale, perché noi siamo nati senza limiti. Tre Unlimited Giga e Minuti“.

Realizzato dalla Wham Agency, lo spot immagina un universo digitale, promuovendo l’offerta con giga e minuti illimitati con le nuove soluzioni Free e All-In Power, rispettivamente al costo di 39 e 19 euro mensili.

Ulteriori informazioni sull’offerta Tre, le trovate cliccando sul link situato nella descrizione della campagna pubblicitaria, a cui è possibile accedere cliccando sull’immagine.

Ma qual è il titolo della canzone che fa da colonna sonora alla pubblicità? A quanto sembra, dopo svariati mesi di Lonely Boy dei The Black Keys, la compagnia telefonica ha deciso di cambiare la musica di sottofondo per i suoi spot, quindi il brano che adesso vi svelerò, che è comunque molto celebre, potrebbe essere utilizzato anche per le future campagne pubblicitarie..

spot-2018-tre-unlimited-60

Informazioni sul brano

Il titolo del famoso brano è Personal Jesus ed è dei Depeche Mode, electronic band britannica capitanata da Dave Gahan.

Personal Jesus è stato pubblicato il 29 agosto 1989 come primo singolo estratto dal settimo album in studio Violator, uscito il 19 marzo 1990. Nel lato b del singolo era presente il brano Dangerous.

Scritto da Martin Gore e prodotto dal gruppo con la collaborazione di Mark Ellis, in arte Flood, questo pezzo è stato certificato Oro in Italia e Stati Uniti d’America.

L’autore Martin Gore, ha detto che “è una canzone riguardo all’essere un Gesù per qualcun altro, qualcuno che ti dia speranza e importanza”.

Il video ufficiale è stato diretto da Anton Corbijn ed è ambientato in un ranch presso Almería, Spagna. Nel filmato i Depeche Mode cantano in quello che sembrerebbe essere un bordello, accompagnati da prostitute.

Di cover ve ne sono state parecchie e quelle più rilevanti sono di Johnny Cash (2002) e dei Marilyn Manson (2004). Anche la nostra Arisa, nel 2012 ha avuto modo di interpretare nel suo tour una versione alternativa del brano (presente anche nell’album dal vivo Amami Tour).

Link: audiodownloadRemastered VideoVideo Alternativo.