Modà – Testa O Croce: ascolta la title track del nuovo album + testo e video

1

Testa O Croce è la title track nonché traccia che apre l’album omonimo dei Modà, il settimo in studio, disponibile dal 4 ottobre 2019 via Friends and Partners / Believe. Questo pezzo è anche il nuovo singolo ed è on air da lunedì 6 gennaio 2020.

Leggi il testo e ascolta la nuova canzone, scritta e composta dal frontman Francesco “Kekko” Silvestre, che sembra tra le più apprezzate di questo progetto discografico.

Il Video e il significato Testa O Croce

E’ online il video che accompagna il brano che dà il titolo dal fortunato settimo album in studio (certificato Oro) del gruppo capitanato da Kekko Silvestre, che lo dedica all’amico di lunghissima data Cash (al quale ha anche dato il titolo del suo libro uscito nel 2018 – titolo completo Cash. Storia di un campione), con il quale il frontman è cresciuto: “Ha un cuore grande, è un buono, si prende sempre cura di tutti e a volte si mette nei guai, usando la rabbia e i pugni. Ma io lo conosco e l’ho sempre visto difendere le persone” ha dichiarato il cantante in occasione di una intervista a Sorrisi & Canzoni. Come recita la descrizione del semplice filmato diretto da Stefano Lari (con sceneggiatura scritta dallo stesso Francesco e produzione di Double Vision – Film & More), la canzone, indirizzata a chi si sente sempre giudicato ed a chi ha la brutta abitudine di giudicare tutti, racconta quel momento della vita in cui è possibile lanciare una monetina o seguire il cuore per scegliere la strada da percorrere.

copertina album Modà testa o croce

Modà – Testa O Croce testo

downloadDownload su: AmazoniTunes

Non ho ancora superato quella linea
che mi separa dall’inferno
c’è chi crede di esser salvo per due mance
date in chiesa il pomeriggio
e c’è chi ancora crede di guidare in pista
in pieno centro cerca il podio su una tomba.

Le parole dei codardi hanno il peso
hanno il peso delle piume
le risate dei pagliacci puoi sentirle
puoi sentirle come.

Ridi, ridi, ridi, ridi pure
che a me viene da star male
se ripenso a chi diceva
tutto torna se sai dare
sotto un cielo che mi invoglia
neanche stelle so rubare
testa o croce non esiste
se decide il cuore.

Viva il circo se le bestie
poi le fanno le persone
viva il viaggio senza meta
viva il tempo di cambiare
evviva il senso di toccare ancora il fondo
per poi trovarsi a dominare l’universo.

C’è da dire che di giorno vedi meglio
tutte quelle sfumature
che la notte precedente per il sesso
affogavi nel bicchiere.

[x2]
Ridi, ridi, ridi, ridi pure
che a me viene da star male
se ripenso a chi diceva
tutto torna se sai dare
sotto un cielo che mi invoglia
neanche stelle so rubare
testa o croce non esiste
se decide il cuore.


Ascolta su: