Marracash & Rkomi nel nuovo singolo Business Class: audio e testo

0

Marracash e Rkomi hanno unito le forze nel nuovo singolo Business Class, uno degli inediti estratto dalla raccolta Marracash – 10 Anni Dopo, disponibile nei negozi dal 22 giugno 2018.

Scritta dagli interpreti e prodotta da TY1, al secolo Gianluca Cranco, la diciassettesima traccia del progetto del rapper di Nicosia, vede la collaborazione dell’emergente collega milanese Mirko Martorana, in arte Rkomi.

Business Class viene trasmessa dalle emittenti radiofoniche nazionali a partire da venerdì 22 giugno ed è possibile ascoltarla su Spotify, insieme alle altre track del disco, cliccando sulla copertina in basso, mentre a seguire trovate le parole che la compongono.

Business-Class-Marracash

Business Class testo (Download)

Dall’Uno diesel alla business
Da rincorrere i miei sogni al fitness
Viziato principino, prima
Mi sentivo un principe col Pryngeps
Un altro ricco con la depre
I ricchi prima erano prede
Ti sporgi solo per vedere
Ma la verità è sempre crudele
Tormentato dagli spiriti
Passano giorni simili
A leccarmi ferite invisibili
Il successo non ti salva, chiedilo ad Avicii
Ho visto il docu ed ho avuto i brividi
Abito così vicino a prima, ma
Lontano dalla mia vecchia vita
Tieni gli amici e gli affetti saldi
Ciò che trascuri diventa di altri

E ripenso a ieri, penso a me
Stendo i piedi, bevo un Jack
In business class, business class
Quando senza niente ero un re
Vorrei tutti qui con me
In business class
Ma sai che volare, uh-uh-uhh
Fa paura uguale, oh-oh-ohh
In business class

[Rkomi]
Tra gli abissi, Poseidone, la mia guerra
Per la storia sono Sparta, verso l’Attica
Ritornerei nell’Ade come Enea
Un estraneo per le proprie palpebre, valli di lacrime
A casa come Gallen, solo un caso
Me lo porto dietro
A casa come mezza scena
È oscena la tua uscita adesso
Ho l’età dalla mia, la via
La seguo finché sento voglia perdersi con me (ehi)
La scrivo come la sento
Libero come liane, verso l’Iperuranio
A casa bastan le briciole, mi mangerei la tavola
La danza della pioggia, la mia prigione è in camera
Agli occhi non arriva, liberami il campo
Al limite mi ciberò dei limiti rimasti
Siamo solo io e te alla stessa altezza
Se riesci a veder la fine, è fine a se stessa

E ripenso a ieri, penso a me
Stendo i piedi, bevo un Jack
Business class, business class
Quando senza niente ero un re
Vorrei tutti qui con me
In business class
Perché volare, uh-uh-uhh
Fa paura uguale, oh-oh-ohh
Nel temporale, uh-uh-uhh
Fa paura uguale, oh-oh-ohh
In business class