Jovanotti, L’estate addosso: testo e video ufficiale

0

 

L’estate addosso è il terzo singolo di Jovanotti estratto dal tredicesimo album in studio Lorenzo 2015 CC., triplo Disco di Platino (in appena tre mesi) pubblicato il 24 febbraio scorso.

In rotazione radiofonica dal 29 maggio 2015, questa bella canzone è stata scritta insieme a Vasco Brondi de Le luci della centrale elettrica.

Il brano prende il titolo dal film che Gabriele Muccino sta girando e che sarà nelle sale per Indiana Production nel 2016: un paio di anni fa, il regista fece leggere a Jovanotti un soggetto per un film che si chiamava “L’estate addosso”. Il cantautore si è da subito ispirato credendo che potesse essere anche il titolo di un brano e si è messo subito al lavoro sul testo, coinvolgendo successivamente Brondi.

Disponibile in anteprima su Corriere.it, il video ufficiale è stato girato lo scorso 6 giugno sulla spiaggia di Fregene (frazione del comune di Fiumicino nella città metropolitana di Roma Capitale), dove la troupe è impegnata con le riprese della citata pellicola in un clima allegro e divertito.

Per vedere questo filmato cliccate sull’immagine sottostante, dopo la quale trovate le parole che compongono la canzone.

l-estate-addosso-videoclip-jovanotti

Testo L’estate addosso – Jovanotti (Digital Download)

[Verso 1]
L’estate addosso, un anno è già passato
la spiaggia si è ristretta ancora un metro
le mareggiate
le code di balena
il cielo senza luna
l’estate addosso
il gesso a un braccio rotto
la voglia di tuffarsi
guardando entrare in acqua tutti gli altri
ma lei mi ha visto
che sono qui da solo
e forse parlerà con me
canzoni estive
minacce radioattive
distanti come un viaggio in moto in due
fino ad un locale, aperto fino all’alba
ricordo di un futuro già vissuto da qualcuno

[Ritornello]
Prima che il vento si porti via tutto
e che settembre ci porti una strana felicità
pensando a cieli infuocati e ai brevi amori infiniti
respira questa libertà
ah ah ah ah
l’estate è la libertà
nananananana

[Verso 2]
L’estate addosso
bellissima e crudele
le stelle se le guardi
non vogliono cadere
l’anello è sulla spiaggia
tra un mare di lattine
la protezione zero
spalmata sopra il cuore
l’estate addosso
come un vestito rosso
la musica che soffia via da un bar
cuccurucu paloma
l’amore di una sera
gli amici di una vita
la maglia dei mondiali scolorita

[Ritornello]
Prima che il vento si porti via tutto
e che settembre ci porti una strana felicità
pensando ai cieli infuocati
ai brevi amori infiniti
respira questa libertà
ah ah ah ah
l’estate è la libertà

[Conclusione]
L’estate addosso
un anno è già passato
vietato non innamorarsi ancora
saluti dallo spazio
le fragole maturano anche qua
ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah
respira questa libertà
l’estate e la libertà
ah ah
l’estate è la libertà
nananananana
l’estate è la libertà