Carl Brave: ascolta Fratè, ghost track dell’album Coraggio (testo)

0

Originariamente inserita come ghost track nell’album Coraggio, Fratè di Carl Brave è disponibile anche in digitale da venerdì 18 dicembre 2020, come diciottesima ed ultima traccia.

Il testo e l’audio della nuova canzone del cantautore, produttore e rapper romano, che l’ha scritta, prodotta e interpretata. A parer mio non si tratta di nulla di eclatante, tuttavia è pur sempre un brano gradevole che i sempre più numerosi fan di questo talentuoso artista apprezzeranno.

Per quel che concerne la tematica, qui il cantante si rivolge a un amico che, a quanto sembra, non se la passa proprio bene.

copertina album coraggio by carl brave

Testo Fratè Carl Brave

Download su: Amazon – Ascolta su: Apple Music

Come stai fratè?
È un po’ che non hai più una bella cera, eh
Saranno tutti quei vizi che
Che mi sa che è un po’ too much, uh
Come vai fratè?
Con quella giacca spacchi il mondo
O il mondo spacca te
Vallo a sape’, ah?

[Pre-Rit.]
Porti i segni della vita, l’hai toccata con le dita
E poi sei andata, tornata, riandata da te
Andata, tornata, riandata da te
E lo so c’hai avuto sfiga, come un bacio di un’ortica
E poi sei andata, tornata, riandata da te
Andata, tornata, riandata da te

[Rit.]
Come stai fratè? Uuuh
Come va fratè? Mmmh
Come stai fratè? Mmmh
Come va fratè? Mmmh

Dimmi, dimmi, dimmi, dimmi, dimmi che va tutto ok
Dimmi, dimmi, dimmi, dimmi, dimmi che ancora ci sei
Dimmi, dimmi, dimmi, dimmi che non ti butterai giù
Non lo vedi ancora, ancora, ancora ma c’ho un déjà vu

Forse è colpa della strada, delle droghe
Forse è la donna stramatta come poche
Con du’ birre ci facevo l’Oktober
A Berlino sul divano-letto in hangover
A pisciare sulle grate, Champagne
Faccia sopra la vetrina di Versace
Al locale solo per farti cacciare
Frigo tutto scaduto, siamo da buttare

[Rit.]
Come stai fratè? Uuuh
Come va fratè? Mmmh
Come stai fratè? Mmmh
Come va fratè? Mmmh

[Post-Rit.]
Porti i segni della vita, l’hai toccata con le dita
E poi sei andata, tornata, riandata da te
Andata, tornata, riandata da te
E lo so c’hai avuto sfiga, come un bacio d’un ortica
E poi sei andata, tornata, riandata da te
Andata, tornata, riandata da te

Dimmi, dimmi, dimmi, dimmi, dimmi che va tutto ok
Dimmi, dimmi, dimmi, dimmi, dimmi che ancora ci sei
Dimmi, dimmi, dimmi, dimmi che non ti butterai giù
Non lo vedi ancora, ancora, ancora ma c’ho un déjà vu

Come stai fratè?
È un po’ che non hai più una bella cera, eh
Saranno tutti quei vizi che