Francesco De Gregori – Mondo politico: testo + video ufficiale

0

Mondo politico è il nuovo singolo di Francesco De Gregori, adattamento in italiano di Political World di Bob Dylan. Si tratta del secondo estratto dall’album De Gregori Canta Bob Dylan – Amore e Furto, prodotto da Guido Guglielminetti e pubblicato il 30 ottobre 2015 per Caravan/Sony Music. L’opera è stata certificata disco d’oro per le vendite.

Dopo il precedente Un angioletto come te, traduzione italiana di Sweetheart like you, in radio da venerdì 2 Ottobre 2015, è il momento di questa canzone, “un pezzo scritto oltre 25 anni fa, ma potrebbe essere stata scritto ieri, che mi fa venire in mente un quadro di Bosch, Il giudizio universale” ha detto De Gregori riguardo il nuovo singolo, che verrà trasmesso dalle emittenti radiofoniche nazionali a partire da venerdì 8 gennaio 2015.

Tramite un account gratuito su Spotify, è possibile ascoltare l’audio di questo brano, come del resto delle restanti dieci tracce che compongono l’album. Per accedere al portale cliccate sull’immagine sottostante, dopo la quale trovate il testo in italiano e quello in inglese scritto da Dylan. Qui l’audio su Youtube.

Prima di concludere, volevo ricordare che a marzo prende il via nei principali club e teatri italiani la tournee del cantautore. I biglietti sono disponibili su TicketOne.

Aggiornamento: da mercoledì 12 gennaio è disponibile il video ufficiale di Mondo politico, un semplice filmato che mostra l’artista interpretare il brano accompagnato dalla sua chitarra.

De-Gregori-Canta-Bob-Dylan-Amore-E-Furto-cd-cover

Testo Mondo politico – Francesco De Gregori (Digital Download)

Viviamo in un mondo politico
l’amore non ha che fare
gli uomini assassinano gli uomini
è questo il tempo
il crimine anonimo.

Viviamo in un mondo politico
gli angeli cantano in coro
senti come suonano l’Ave Maria
le nuvole toccano il suolo.

Viviamo in un mondo politico
la saggezza sta fuori dal tempio
si disfa sul marciapiede
non è d’aiuto
non è d’esempio.

viviamo in un mondo politico
la pietà scaraventata a mare
la vita è un riflesso
la morte una maschera
ogni banca una cattedrale.

Viviamo in un mondo politico
il coraggio è passato di moda
nessuno vuole figli
il domani è paura
la casa rimane vuota
viviamo in un mondo politico
l’unico a portata di mano
è bene ordinato
non ha responsabili
tocca crederci, ci crediamo.

Viviamo in un mondo politico
nelle città dove ci tocca stare
sopraffatti dalla paura
ma ci sei nato non te ne puoi andare.

Viviamo in un mondo politico
analizzati da mattina a sera
siamo la corda che basta per impiccarci
nel cortile della galera.

Viviamo in un mondo politico
appena svegli ci trasciniamo
cerchiamo l’uscita più comoda
poi restiamo dove stiamo.

Viviamo in un mondo politico
benvenuta non è la pace
che se ne vada a bruciarsi viva
nell’esplosione di una fornace.

Viviamo in un mondo politico
tutto appartiene a qualcuno
fra tentazione e giudizio
gli uomini gridano
ma non risponde nessuno.


Testo Political World – Bob Dylan

We live in a political world,

Love don’t have any place.

We’re living in times wheremen commit crimes

And crime don’t have a face

We live in a political world,

Icicles hanging down,

Wedding bells ring and angels sing,

‘n clouds cover up the ground.

We live in a political world,

Wisdom is thrown into jail,

It rots in a cell, is misguided as hell

Leaving no one to pick up a trail.

We live in a political world

Where mercy walks the plank,

Life is in mirrors, death disappears

Up the steps into the nearest bank.

We live in a political world

Where courage is a thing of the past

Houses are haunted, children are unwanted

The next day could be your last.

We live in a political world.

The one we can see and can feel

But there’s no one to check, it’s all a stacked deck,

We all know for sure that it’s real.

We live in a political world

In the cities of lonesome fear,

Little by little you turn in themiddle

But you’re never sure why you’re here.

We live in a political world

Under the microscope,

You can travel anywhere and hang yourself there

You always got more than enough rope.

We live in a political world

Turning and a’thrashingabout,

As soon as you’re awake, you’re trained to take

What looks like the easy way out.

We live in a political world

Where peace is not welcome at all,

It’s turned away from the door to wander some more

Or put up against the wall.

We live in a political world

Everything is hers or his,

Climb into the frame and shout God’s name

But you’re not even sure what it is.