Elisa – Auschwitz: audio e testo della cover di Francesco Guccini

0

Anche Elisa Toffoli canta Francesco Guccini sulle note di Auschwitz per l’album omaggio Note di viaggio – Capitolo 1: venite avanti, negli scaffali dei negozi da venerdì 15 novembre 2019.

Auschwitz (il testo e l’audio), è sicuramente una delle canzoni più tristi ma anche più famose del cantautore, che come si evince facilmente dal titolo, qui ha esaminato il tema dell’olocausto, che ha mietuto milioni di vittime innocenti, morte solo perché “colpevoli” di essere ebree.

Quando l’artista ha proposto a Elisa di cantare questa canzone, senza esitazione la cantautrice ha risposto di si, anche perché questa immensa tragedia ha coinvolto anche la sua famiglia: suo nonno è infatti stato prigioniero in un campo. Tutte le volte che, con la sua meravigliosa voce, Elisa ha cantato questo significativo pezzo, si è commossa, e questi sentimenti hanno fatto si che la sua interpretazione risultasse veramente genuina, intensa ed emotiva, proprio come voleva Francesco.

copertina album Note Di Viaggio Capitolo 1 Venite Avanti

Elisa – Auschwitz testo

downloadDownload su: AmazoniTunes

Son morto… con altri cento
Son morto… ch’ero bambino
Passato… per il camino
E adesso… sono nel vento
E adesso… sono nel vento.

Ad Auschwitz… c’era la neve
Il fumo… saliva lento
Nel freddo… giorno d’inverno
E adesso… sono nel vento
E adesso… sono nel vento.

Ad Auschwitz… tante persone
Ma un solo… grande silenzio
È strano, non riesco ancora
A sorridere… qui nel vento
A sorridere… qui nel vento.

Ah-ah-ah…

Io chiedo… come può un uomo
Uccidere… un suo fratello
Eppure… siamo a milioni
In polvere… qui nel vento
In polvere… qui nel vento.

Ancora… tuona il cannone
Ancora… non è contento
Di sangue… la belva umana
E ancora… ci porta il vento
E ancora… ci porta il vento.

Io chiedo… quando sarà
Che l’uomo… potrà imparare
A vivere… senza ammazzare
E il vento… si poserà
E il vento… si poserà.


Ascolta su: