Luna Scognamiglio – Dalla serratura: audio e testo del singolo d’esordio

0

Luna Lucrezia Scognamiglio si da alla musica rilasciando il singolo Dalla serratura, prima canzone dell’ex concorrente de Il Collegio, disponibile da venerdì 29 gennaio 2021. Il testo.

 

Luna è nata il 5 Luglio del 2003 a Castellammare di Stabia e non ha mai nascosto la forte passione per la musica e il sogno di poter lavorare in questo settore. Già da tempo infatti Luna si diletta a scrivere testi di canzoni su un terrazzo che si affaccia direttamente sul bellissimo mare di Salerno. La giovane è anche molto brava a suonare il pianoforte.

La nuova canzone, nella quale si parla di amore e passione, è stata scritta da Gioele Di Tommaso e prodotta da Mario Tortoriello, e sarà prossimamente accompagnata da un videoclip, del quale è stato condiviso un assaggio su Instagram.

copertina canzone dalla serratura by luna Lucrezia Scognamiglio

Testo Dalla serratura di Luna Scognamiglio

Ascolta su: Apple Music

[Strofa 1]
Ehi, dice che non so mai perdere
hai ragione, non so perdere te
come un gioco senza regole
chiedo aiuto a casa e a casa ci sei solo te

Ehi, hai scoperto adesso cosa c’è
hai scoperto cosa c’è dentro me
come un tetto senza tegole
tu pioggia che si infiltra nella mia voragine

[Pre-Ritornello 1]
Stesa sul parquet senza fare niente
voglio adesso a te, pesca chiaramente
voglio l’autotune spento totalmente
quando vado in tour non ti penso più

[Ritornello 1]
Vorrei gridarti forte che non me ne frega
e col sipario aperto fare il cambio scena
tu contro il mondo intero, io contro il sistema
cosa vuoi da me? Cosa vuoi da me?

(Tu non sei mai stato a Bogotà
e le Americhe le spezzi a metà
se ti perdi nella tua città
pensa l’universo, fatti angoli a)

[Strofa 2]
Ehi, e mi smonto ancora un’altra idea
la mia testa sembra un mobile che
le istruzioni riservate a te
ti regalo tutto il giorno un pezzo di me

[Pre-Ritornello 2]
Spegni la tv, tanto non c’è niente
parli solo tu, molto interessante
canne di bambù fuori le finestre
quando vado in tour non ci penso più

[Ritornello 2]
Vorrei gridarti forte che non me ne frega
e col sipario aperto fare il cambio scena
tu contro il mondo intero, io contro il sistema
cosa vuoi da me? Cosa vuoi da me?

E voglio le tue mani lungo la mia schiena
e scivolarti addosso tipo bagnoschiuma
scusa se ti osservo dalla serratura
voglio solo a te, voglio solo te

[Ponte]
Nella serratura io non ti vedo più
spunto l’occhio blu quando partirai in tour
non ti penserò più

[Outro]
Tu contro il mondo intero, io contro il sistema
cosa vuoi da me? Cosa vuoi da me?
e voglio le tue mani lungo la mia schiena
e scivolarti addosso tipo bagnoschiuma
scusa se ti osservo dalla serratura
voglio solo te, voglio solo te