Lif – Cuore Rotto: ascolta e leggi il testo della contagiosa canzone

0


Cuore Rotto è la seconda traccia racchiusa in Sangria Mixtape, progetto discografico dell’emergente rapper napoletano Lif, pubblicato il 10 giugno 2020. Leggi il testo e ascolta questo interessante brano.

Su questo artista non vi sono informazioni, quel che si sa è che prima di questo mixtape ha rilasciato altri tre singoli, vale a dire Zingaro, Niña e Diamanti.

La canzone in oggetto di Davide Lif, ha ad oggi ottenuto oltre 300 mila ascolti su Youtube e oltre 100 mila streams su Spotify, è insomma diventata virale e sta facendo impazzire un numero crescente di ascoltatori. Tutto questo successo, il brano lo sta avendo anche grazie a Tik Tok: nel celebre social netwotk, tanti tiktoker stanno infatti condividendo video utilizzando questa canzone.

Link Sponsorizzati

La gradevole traccia, parla di una relazione che sembra aver vissuto tempi migliori, un rapporto non più in piena salute a causa degli sbagli del protagonista, che ha spezzato il cuore della dolce metà. Lui è tuttavia veramente innamorato, invita questa persona a ricominciare e teme di essere mollato e quindi di rimanere solo.

Sangria Mixtape copertina

Lif – Cuore Rotto testo

downloadDownload su: AmazoniTunes


Vien nata vot addu me
Caress o ciel perlomen voglij muri cu te
Si m’n vac nun c’è ra pes tant torn addu te
Si a cap s ne jut o saj ca l’agg pers p te

[Ritornello]
Nun stong sul n’ata vot eh-oh
Si te ne vaj nun stong buon e po
Famm sbaglia ancor na vot eh-oh
Ric ca m’odij è sul ammor fort
E cammnamm da mezz’or ancor
Ca m guard e nun o saj se è ammor
Si sapess comm faj c’mor
Si m ric ca no saj n’è cos

[Strofa]
Ah
Col tempo ho imparato forse a credere a meno a sto mondo
Con te immaginavo di volare però stavo in fondo
Non te lo aspettavi che di un folle ci restavi sotto
Sei rimasta sola col tuo orgoglio e con un cuore rotto
Mano nella mano camminiamo come fari spenti
Io lo immaginavo come tutte le mie storie infatti
Fumo un altra sigaretta con i miei occhi un po’ sgranati
Quelli di chi ne ha passate troppe, di tutti i colori

Quando ci eravamo persi
Cercavamo quei due che non erano gli stessi
Siamo i soliti
Quelli con le doppie lame come forbici
Ma che si amano fin troppo perché simili
Onestà ed umiltà nel mio bad friend
Immagina di tornare da me
Ma non torno da lei
Se io ora e

[Ritornello]
Ma stong sul n’ata vot eh-oh
Si te ne vaj nun stong buon e po
Famm sbaglia ancor na vot eh-oh
Ric ca m’odij è sul ammor fort
E cammnamm da mezz’or ancor
Ca m guard e nun o saj se è ammor
Si sapess comm faj c’mor
Si m ric ca no saj n’è co-o-o




Ascolta su: