Blastema – I Morti: testo e video ufficiale

0

 

blastema-i-morti-copertina-singolo

I Morti è il titolo del nuovo singolo dei Blastema, che fa da apripista al nuovo progetto discografico ancora senza titolo, che vedrà la luce presumibilmente la primavera 2015, e che farà seguito a Lo stato in cui sono stato uscito nel 2012.

In rotazione radiofinoca e disponibile in download digitale dallo scorso 16 ottobre, questa canzone è accompagnata dal video ufficiale uscito lo stesso giorno nel canale Youtube della rock band romagnola formatasi nel lontano 1997, che nel 2013 ha partecipato a Sannremo Nuove Proposte ottenendo un dignitoso quarto posto con il pezzo Dietro l’intima ragione.

Il filmato dell’inedito che potete vedere in apertura articolo, è stato diretto da Eloise Nania e montato da Francesco Tesei. Matteo Casadei, frontman della band, descrive la clip di questa canzone, nata dai tanti e differenti ascolti elaborati in questi anni: “Girare questo video è stato piuttosto semplice: niente indicazioni, canovacci o sovrastrutture significative, solo noi, il brano e l’interpretazione spontanea dettata dall’ascolto. Volevamo ritrovarci al di là del ruolo, al di là dell’interpretazione: volevamo solo essere i vivi“.

Ed a quasi un anno di distanza dall’ultima torunee, i Blastema si preparano ad effettuare una serie di concerti in giro per l’Italia. I live si svolgeranno tra ottobre e dicembre. Ecco le prossime date del tour, iniziato il 17 ottobre al Vidia Rock Club di Cesena:

  • 13/11 CHIETI – STANMTISCH
  • 15/11 CARPI – KALINKA
  • 21/11 ROMA – PIU39
  • 22/11 MESAGNE (BR) – SALENTO FAN PARK
  • 28/11 SARZANA (SP) – SWAMP
  • 29/11 QUARTUCCIO (CA) – CUEVA
  • 04/12 ASTI – DIAVOLO ROSSO
  • 13/12 REGGIO CALABRIA – RANDOM
  • 21/12 SAVONA – RAINDOGS

 

Blastema-I-Morti-video-screenshot

Testo I Morti – Blastema (Digital Download)
Muoio di noia,più nessuno sa sorprendermi
Muore la voglia all’Università, di stenti
Muoiono i morti nel dimenticarli tra le righe
Muoio e risorgo, biascicando ai party.

Come on, come on.

Coprimi in fretta che la luce non sa accendersi, arrendersi.

Muoiono belle e giovani le rockstar, nel vomito
Muoiono i sogni e i ragazzini all’alba, gli intenti
Muoiono i gesti che nessuno più fa, come dirti che
Muoio ogni volta che mi dici: Basta.

Come on, come on.

Coprimi in fretta che la luce non sa accendersi, arrendersi
Coprimi in fretta che nessuno possa accorgersi, assolverci.