Levante – Andrà Tutto Bene: audio e testo del nuovo singolo

0


Archiviata la terza era discografica Nel caos di stanze stupefacenti, Claudia Lagona, in arte Levante, torna con il nuovo significativo singolo Andrà Tutto Bene, in radio, nelle piattaforme streaming e in digital download da venerdì 5 aprile 2019.

La cantautrice siciliana classe 1987, ha scritto di suo pugno questa bella canzone, che narra uno spaventoso presente, tra scelte politiche, sbagliate, discutibili e disumane, catastrofi ambientali e bruttissimi fatti di cronaca.

In una una società sempre più allo sbando, che ha dimenticato la storia, le grandi rivoluzioni, di speranza che le cose possano cambiare in positivo ce n’è poca e il futuro è piuttosto cupo, non era quello che sognava e che sognavamo, ma la cantante di Caltagirone si ribella a tutto ciò e vorrebbe lo facessero anche gli altri. Così in ottica positiva si aggrappa alla promessa che “andrà tutto bene”.

Link Sponsorizzati

Prima di concludere, volevo annunciare che quest’estate, Claudia effettuerà una tournée in varie città della penisola. Si parte il 10 luglio dal Teatro Romano di Fiesole (FI). Per il calendario e i tagliandi d’ingresso vi rimando su TicketOne.

Levante - Andrà Tutto Bene


Levante – Andrà Tutto Bene testo

Download su: AmazoniTunes

Con che fiducia avanzo
un passo dopo l’altro
se la speranza è appesa a un filo che sembra un cappio
incappo in un sacchetto
nella tua indifferenza
in fondo a questa strada hanno già perso la pazienza
i corsi di paura
ricorsi della storia
per trattenerci in una morsa senza memoria
senza memoria.

Mi muovo in imbarazzo
nel caldo di dicembre
si scioglie il mondo muto, il pollice non è verde
ti piace la natura
ma non sai dare aiuti
ti va di fare un tuffo in mare ma poi ti rifiuti
tra i tuoi rifiuti
tutti i rifiuti
poi mi rifiuti
poi ci rifiuti
tutti.

Questo è il futuro che sognavi per te
credevi fosse più lontano eh?
Ti senti fuori tempo limite contro ogni previsione
hai perso il desiderio
della rivoluzione!

Arrestano un ragazzo
lo uccidono per spaccio
l’involuzione che fa specie trova consenso
la vita è un dono sacro
l’eutanasia un peccato
se muore uomo in mezzo al mare è solo un immigrato
si paga pure l’aria
la gente non respira
mi chiedo ancora quanti sogni devo allo Stato
in questo stato.

Questo è il futuro che sognavi per te
credevi fosse più lontano eh?
Ti senti fuori tempo limite contro ogni previsione
hai perso il desiderio
della rivoluzione!



Tempi deserti di coraggio
stavamo bene quando stavamo peggio
le frasi fatte per parlare
fare l’amore e non pensare
tienimi stretta in un abbraccio
non ho paura se ci andiamo insieme
del domani mi ripeti che
andrà tutto bene.

Questo è il futuro che sognavi per te
credevi fosse più lontano eh?
Ti senti fuori tempo limite contro ogni previsione
hai perso il desiderio
della rivoluzione!


Ascolta su: