Karma Krew – Macchia Nera: testo e lyric video

0

Macchia Nera è il secondo singolo dei Karma Krew estratto dal nuovo progetto discografico Uomini Come Noi in uscita a marzo 2015 per Event8 SAGL.

karma-krew-macchia-nera-cover

L’inedito è stato pubblicato il 9 febbraio, viene trasmesso dalle emittenti radiofoniche italiane dal 16 febbraio e fa seguito al precedente ed ottimo Bastardo feat. Guè Pequeno.

Scritto e prodotto a quattro mani da Claudio Passera in arte DJ SID e da Manny, mc del collettivo luganese, e rifinito dalle voci di Los e Manu D, il brano è stato presentato ufficialmente venerdì 30 gennaio al Seven di Lugano in occasione Miss Earth.

Si tratta di un pezzo energico caratterizzato da uno spirito e un’atmosfera di speranza e gioia, nonostante parli di una storia famigliare tutt’altro che allegra: un padre vittima di un tumore (macchia nera fa riferimento a questo) e quindi di malattia e separazione, due tematiche abbastanza forti e di grande impatto. Ne esce fuori una specie di festa malinconica evidenziata dal contrasto fra musica e testo, ha affermato Manny.

Dal 15 febbraio scorso è disponibile nel canale Youtube della rap band svizzera, il lyric video della canzone diretto da Aurorameccanica.

Per vederlo cliccate sull’immagine sottostante, dopo la quale potete leggere il testo trascritto.

macchia-nera-lyric-video-karmakrew

Testo Macchia Nera – Karma Krew (Digital Download)

Puoi fare tutti i piani che vuoi
tutti i progetti, tutti i sogni che puoi
ma il destino non lo scegliamo noi
avrei perso meno tempo col senno di poi
Puoi fare tutti i piani che vuoi
tutti i progetti, tutti i sogni che puoi
ma il destino non lo scegliamo noi
avrei perso meno tempo col senno di poi

Un’ombra nera è entrata in casa mia
si è presa papà senza bussare prima
ha scritto una canzone che è una medicina
e la musica è la migliore chemioterapia
tu che correvi sempre ora non corri più (più)
ed eri sempre forte ed ora di forze non ne hai più
ma suonavi il piano (e lo suoni ancora)
è l’anima che suona e quella non ti abbandona (mai)
vorrei avere soloun pò di magia (magia)
per cambiare quella radiografia
la vita non è nient’altro che una lotteria gigante
questa macchia è sempre più grande
voglio dirti le cose importanti
perché non si sa mai quanto tempo hai davanti
la vita è una montagna russa, vai
il destino ti entra in casa ma non bussa mai

E se sta vita fosse un CD, io salterei le canzoni tristi
ascolterei solo quelle che fanno ballare e quelle che fanno cantare così
la la la, la la la la, la la la la la la
e ascolterei solo quelle che fanno ballare
la la la, la la la la, la la la la la la, la la la la

Puoi fare tutti i piani che vuoi
tutti i progetti, tutti i sogni che puoi
ma il destino non lo scegliamo noi
avrei perso meno tempo col senno di poi
Puoi fare tutti i piani che vuoi
tutti i progetti, tutti i sogni che puoi
ma il destino non lo scegliamo noi
avrei perso meno tempo col senno di poi

Certe volte non riusciamo a parlare
ma riusciremo comunque a cantare
negli ospedali è obbligatorio il silenzio
mi scuso dottore ma io non ci riesco
e il dottore non ti dice mai la verità
per non levarti anche la forza di volontà
e non voglio più sentire il mondo che mi corre incontro
grazie a Dio c’è la musica
grazie a Dio c’è la musica
grazie a Dio c’è la musica
grazie a Dio c’è la musica
grazie a Dio c’è la musica

E se sta vita fosse un CD, io salterei le canzoni tristi
ascolterei solo quelle che fanno ballare e quelle che fanno cantare così
la la la, la la la la, la la la la la la
e ascolterei solo quelle che fanno ballare
la la la, la la la la, la la la la la la, la la la la

Puoi fare tutti i piani che vuoi
tutti i progetti, tutti i sogni che puoi
ma il destino non lo scegliamo noi
avrei perso meno tempo col senno di poi
Puoi fare tutti i piani che vuoi
tutti i progetti, tutti i sogni che puoi
ma il destino non lo scegliamo noi
avrei perso meno tempo col senno di poi

la la la, la la la la, la la la la la la, la la la la
e ascolterei solo quelle che fanno ballare
la la la, la la la la, la la la la la la, la la la la