Iaco, Spazio Tempo: testo e video ufficiale

0

Spazio Tempo è il titolo del nuovo singolo di Marco Iaconianni in arte Iaco, lo Squalo di Radio 105 che dopo il grande successo della canzone benefica Gioia Amore Speranza, incisa per aiutare la Fondazione Onlus Mission Bambini, torna con questo pezzo davvero molto bello.

Come detto, circa tre mesi fa Squalo Iaco ha rilasciato Gioia Amore Speranza, dalle cui vendite sono stati ricavati in pochissimi mesi circa 180.000€. Il suo progetto, ha quindi consentito di salvare la vita a decine e decine bambini della Cambogia, ottenendo la tredicesima piazza nella classifica dei pezzi più scaricati su iTunes, mentre il videoclip è stato per circa un mese al primo posto della classifica relativa ai video.

Spazio Tempo è stata co-scritta insieme a Danilo Di Lorenzo e Domenico Castaldi e lancia un positivo messaggio di fratellanza. L’inedito elogia l’Italia e la sua attuale dimensione multiculturale, un paese che è il crocevia di razze e culture, che si sta riscoprendo centro di un nuovo mondo; d’altronde intrecciare differenti culture è una cosa meravigliosa. La canzone è quindi un inno alla gioia, alla fratellanza: nonostante le diverse razze, culture, religioni, il diverso colore della pelle, siamo tutti uguali e veniamo scaldati da un unico sole.

Vedi anche Marco e Basta, album d’esordio di Iaco

Come sempre molto significativa la canzone, trasmessa dalle emittenti radiofoniche dallo scorso 19 maggio 2015.

Siete curiosi di ascoltare il brano? Potete farlo cliccando sull’immagine in basso, dopo la quale trovate le parole che lo compongono.

Prima di concludere, volevamo ricordare che venerdì 22 maggio, Iaco presenterà al Live Forum di Assago le citate due canzoni e se non ho capito male, anche le tracce che saranno incluse in un nuovo disco. Sul palco si alterneranno alcuni ospiti come i B Nario e Mario Riso (Rezophonic). Stiamo segnalando tale evento in quanto, parte del ricavato dal biglietto d’ingresso che costa dieci euro, sarà devoluto Fondazione Mission Bambini, i cui rappresentanti effettueranno il loro intervento.

Aggiornamento: cliccate sul seguente link per vedere il video ufficiale diretto da Andrea Basile con montaggio di Andrea Navicella. Le immagini del filmato raccontano il ruolo centrale che l’Italia e, in particolare modo Milano, stanno vivendo in questo particolare momento storico. Le immagini mostrano culture e identità diverse, che si incontrano e si scontrano ogni giorno, ma che in sostanza sono tutte perfettamente identiche ed insieme vagano, disperse, nello stesso universo. La metafora dell’astronauta come viandante di questo millennio riporta a una delle tematiche più di attualità in questo momento: al di là della forma, apparteniamo tutti alla Terra ed è lì che si deve tornare, per poter costruire e ritrovare la propria identità.

Spazio-Tempo-cover-Iaco

Testo Spazio Tempo – Iaco (Digital Download)

[Verso 1]
Le razze e le unioni tra gli uomini
le mille culture e le religioni
l’essenza degli esseri umani
diverso è il colore ma tutti uguali
atei o figli di un Dio
cristiani, buddisti o mussulmani
scaldati da un unico sole
la stessa sostanza molecolare
appartenenza, alla madre terra
appartenenza, alla madre terra

[Ritornello]
Siamo al centro del mondo
e ci viviamo dentro
al centro dell’universo
in questo spazio tempo
siamo al centro del mondo
da un emisfero all’altro
dall’equatore al deserto
in questo pezzo dell’infinito

[Verso 2]
Viviamo la madre terra
che ci offre abbondanza anche senza guerra
rispetto, diritto e carità
fratelli di un unica civiltà
viviamo tra un polo e l’altro
dall’equatore ai confini del mondo
intreccio di usanze e di idee
di riti, credenze e logiche
appartenenza, alla madre terra
appartenenza, alla madre terra

[Gancio]
Vaghiamo nell’universo
comete in un mondo disperso
un viaggio nell’infinito
oltre allo spazio tempo
milioni di forme di vita
figli di un’era perduta
di un’unica grande storia
di un tempo senza memoria

[Ritornello]
Siamo al centro del mondo
e ci viviamo dentro
al centro dell’universo
in questo spazio tempo
siamo al centro del mondo
da un emisfero all’altro
dall’equatore al deserto
in questo pezzo dell’infinito