Bob Dylan – Masters of War (The Avener Rework): audio, testo e traduzione del nuovo singolo contro le guerre

0

Masters of War (Audio), è stato un significativo brano di Bob Dylan estratto dall’album “The Freewheelin’ Bob Dylan”, pubblicato il 27 maggio 1963.

Scritto dall’interprete alla fine del 1962, si tratta di un brano caratterizzato da un testo diretto all’industria bellica, che il cantautore definisce “maestri della guerra”. Masters of War rappresenta una delle più dure e ferme condanne al militarismo e all’industria bellica. La leggenda della musica protestava contro l’accumulo di armi nucleari della Guerra Fredda dei primi anni ’60.

Dylan compose la canzone come un blues canonico in dodici battute, citando esplicitamente il sentimento di perdita e smarrimento che lo affliggeva a causa del soggiorno a Perugia della fidanzata Suze Rotolo.

Questa parte e non solo, è stata sclusa dal rework di Tristan Casara, in arte The Avener, trentenne deejay e producer di Nizza, divenuto celebre nella penisola grazie a “Fade Out Lines” (2014), sua più grande hit che solo in Italia venne certificata 2 volte Platino.

In questo pezzo uscito lo scorso 2 marzo, The Avener ha aggiunto il suo inconfondibile stile, inclusa la sottile produzione elettronica, senza togliere l’essenza dell’originale di Dylan. La sua versione è molto più corta: l’artista transalpino ha infatti scelto di sfoltire il testo, utilizzando solamente la prima, la seconda e l’ottava e ultima strofa.

Onorato ed eccitato per aver prodotto la sua pesonalissima versione di questa traccia, adesso il suo lavoro avrà una certa visibilità, perché verrà trasmesso dalle emittenti radiofoniche nazionali da venerdì 9 marzo 2018.

Cliccando sulla cover in basso accedete all’audio su Spotify mentre a seguire potete leggere i testi

copertina-Masters-of-War-The-Avener-rework

Masters of War The Avener Rework traduzione (Download)

Venite maestri della guerra
Voi che costruite artiglieria pesante
Voi che costruite gli aerei della morte
Voi che costruite tutte le bombe
Voi che vi nascondete dietro i muri
Voi che vi nascondete dietro una scrivania
Voglio solo dirvi
Che posso vedere attraverso le vostre maschere

Voi che non avete mai fatto altro
Che costruire per distruggere
Giocate con il mio pianeta
Come se fosse il vostro giocattolino
Mi mettete una pistola in mano
E vi nascondete dai miei occhi
E vi voltate e scappate più lontano possibile
Quando i proiettili volano veloci

E spero che moriate
E che la vostra morte arrivi presto
Seguirò la vostra bara
In un pallido pomeriggio

E osserverò mentre vi caleranno
Nel vostro letto di morte
E resterò sulla vostra tomba
Finché non sarò sicuro che siate morti.

Testo Masters of War  – The Avener 

Come, you masters of war
You that build the big guns
You that build the death planes
You that build all the bombs
You that hide behind walls
You that hide behind desks
I just want you to know
I can see through your masks

You that never done nothing
But build to destroy
You play with my world
Like it’s your little toy
You put a gun in my hand
And you hide from my eyes
And you turn and run farther
When the fast bullets fly

And I hope that you die
And your death will come soon
I will follow your casket
By the pale afternoon

And I’ll watch while you’re lowered
Down to your deathbed
And I’ll stand over your grave
‘Til I’m sure that you’re dead