Alessio Caraturo e il singolo Lontano lontano lontano: video e testo

0

Alessio Caraturo è un cantautore napoletano classe 1972, raffinato e romantico, in bilico tra la lezione di Battiato e Fossati.

Col il suo singolo Goldrake, remake in chiave acustica della sigla del celebre e datato cartone animato giapponese, nel 2004 conquistò il disco di platino con oltre 20.000 copie vendute.

Di recente l’artista ha firmato un contratto con la Carosello Records e il brano in oggetto è il primo frutto, primo assaggio dell’album 38° Parallelo, che al momento in cui scrivo non ha ancora una data d’uscita. Il disco è stato firmato insieme al suo produttore Seba, cantautore e producer catanese che di recente è stato co-produttore e co-autore nel disco di Mario Venuti “Motore Di Vita”. Per la cronaca, proprio Venuti ha firmato una track che sarà inclusa nel progetto di Alessio.

La nuova canzone è pura poesia tradotta in musica che Caraturo dedica a se stesso, accompagnata da un video ufficiale ricco di atmosfere romantiche, malinconiche e introspettive, che legano lo spettatore alle immagini simboliche che si succedono, che emozionano e che a tratti commuovono.

Il filmato è stato girato in Sicilia, all’hotel Atelier sul mare di Castel di Tusa (ME): egli si addentra tra le camere dell’albergo, che sono un museo d’arte contemporanea unico al mondo. In ciascuna stanza in cui entra, Alessio trova una storia, la sua e quella di tutti. E poi ci sono le barchette il cui significato si trova nei colori: il bianco è la nostra parte più pura; il verde è il colore della speranza che ogni giovane coltiva ed il blu rappresenta infine i pensieri di una vita.

Per accedere al videoclip cliccate sull’immagine in basso, dopo la quale trovate le parole che compongono questo pezzo.

Lontano lontano lontano – Alessio Caraturo – Testo (Download)

Solo…
soltanto adesso… ti rendi conto
che tutta la gioia più grande è a un passo da te
solo
da solo io
rifaccio il conto
e tutto sommato la storia mia
somiglia a te
a te.

Lontano, lontano, lontano
l’avrò detto un milione di volte
ma non a te
lontano, lontano, partiamo
l’avrei detto un milione di volte
ma solo a te.

Nel mezzo
di un infuocato tramonto
oppure tra i ghiacci il silenzio di tutti i tuoi no
solo
rifaccio il bilancio
e quello che manca, al solito è un pezzo di me
di me.

Lontano, lontano, lontano
l’avrò detto un milione di volte
ma non a te
lontano, lontano, partiamo
l’avrò detto un milione di volte
ma solo a te.
solo a te.

Partire, cambiare tornare, restare, partire, tornare, restare.

Lontano, lontano, lontano
l’avrò detto un milione di volte
ma non a te
lontano, lontano, partiamo
l’avrai detto un milione di volte
ma solo a te.
solo a te.