Stadio feat. Fabrizio Moro “I Nostri Anni”: testo e audio

Link sponsorizzati



E’ in rotazione radiofonica dal 12 ottobre 2012, il nuovo singolo degli Stadio con la collaborazione di Fabrizio Moro che si intitola I Nostri Anni.

Questa canzone esce come prima estratta dal loro nuovo album “30 I Nostri Anni” che come si intuisce dal titolo, è stato creato per celebrare i 30 anni della band, ed al cui interno troveremo 3 inediti e 17 grandi successi suonati live insieme a un’orchestra sinfonica.

Audio


I Nostri Anni testo

I nostri anni sono pillole per il raffreddore
sono i segni sulla pelle di chi ha perso l’onore
un susseguirsi di facce nate col bianco e nero
che rimangono le stesse anche in multicolore
sono le fotografie di chi ha visto la guerra
la forza di un Paese che si alza da terra
una musica muta composta da un’orchestra
una stanza chiusa a chiave senza neanche una finestra
sono tanti i bambini che cercano la mano
una mente predisposta per andare lontano
la voglia di cambiare che non trova la pace
un mare in una diga, un uomo messo in croce
sono i giorni dove il popolo non alza la voce
sono tutte le paure che hai

I nostri anni e le loro canzoni
le teorie le contraddizioni

Dove sarai ora che sei lontana da me
amore mio grandissimo
amore grande quanto tutto quello che c’è

I nostri anni sono un punto di domanda invecchiato
il presente che va avanti ma mirando il passato
la mancanza di fede da parte di un prete
un quadro senza il suo autore appeso ad una parete
sono i nostri ricordi belli o brutti è lo stesso
sono tutti il percorso che ci hanno concesso
i nostri anni i nostri passi avanti
i nostri sogni sempre troppo distanti

Dove sarai ora che sei lontana da me
amore mio grandissimo
amore grande quanto tutto quello che c’è

Dove sarai ora che sei lontana da me
amore mio grandissimo
amore grande come tutto quello che c’è

Dove sarai ora che sei lontana da me
amore mio grandissimo
amore grande quanto tutto quello che c’è

Amore mio grandissimo
Amore mio grandissimo
Amore mio grandissimo


Link sponsorizzati



Potrebbe interessarti anche

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *